UN ROMANO PER AMICO

 

 

“Un’amica americana si trasferisce a Roma per tre mesi. Ti contatterà. Fa la scrittrice. Si chiama Elizabeth Gilbert.”

È il settembre del 2003, e Luca Spaghetti – sì, si chiama proprio così – non può immaginare che quelle poche righe di un amico lontano segneranno l’inizio di un’avventura sorprendente, dal sapore dolce dei sogni che diventano realtà.

Elizabeth è una bionda dal sorriso aperto e gentile, ha un divorzio burrascoso alle spalle e l’Italia è la prima tappa del suo viaggio terapeutico alla ricerca di se stessa. Luca è un romano de Roma, che soffre di regolari ricadute di mal d’America, ha una fede calcistica incrollabile e un glorioso passato di autodidatta della chitarra.

Una coppia bizzarra, la loro. Ma folgorata da un raro caso di amicizia a prima vista. Perché, tra una coda alla vaccinara con scarpetta in una trattoria di Trastevere, diversi bicchieri di vino bianco ai tavolini di una Roma autunnale e dorata, e altrettanti giri in scooter, incollati come Audrey e Gregory, Liz e Luca diventano inseparabili. E si imbarcano in una vorace e romantica esplorazione della città, battendola palmo a palmo alla scoperta dei suoi segreti, degli angoli più poetici, dei ristorantini più tipici.

E se a Roma Luca inizia Elizabeth all’italianissima arte dell’esagerazione, la scrittrice troverà per lui un posto d’onore tra le pagine del suo libro, Mangia prega ama, destinato a diventare un fenomeno mondiale, e a trasformarsi in un film tenero e sognante degno di Vacanze romane.

“Un romano per amico” è la storia lieve e scanzonata di un’amicizia speciale, che fiorisce sullo sfondo della città più bella del mondo, inattesa come il più bello dei regali. Una storia in cui può anche capitare che un ragazzo romano con la testa piena di sogni, e un cognome che è tutto un programma, finisca per incontrare Julia Roberts…

 


Amazon rizzoli_logo_400x400